Infortuni e malattie professionali

Nell’ambito della ventennale professionalità acquisita, lo studio si occupa della consulenza e della tutela giudiziale, in sede civile e penale, per il risarcimento di ogni tipo di danno subito a causa di infortuni sul lavoro o di malattie professionali. La tutela degli infortunati è svolta sia nei confronti dell’INAIL e di ogni altro Ente Pubblico preposto, sia nei confronti dei responsabili civili e penali e dei loro istituti assicurativi.

Risultati giudiziali significativi sono stati ottenuti nelle vertenze patrocinate dallo studio contro l’INAIL per il conseguimento di rendite vitalizie, il riconoscimento di infortuni lavorativi ed “in itinere”, delle malattie professionali (ipoacusie e sordità da rumore, patologie da esposizione a sostanze tossiche e cancerogene, da vibrazione, da sovraccarico biomeccanico, esposizione ad amianto ecc..)

Identica tutela viene fornita nelle vertenze contro i responsabili civili e penali (e gli eventuali istituti assicurativi privati) per il risarcimento del danno differenziale (patrimoniale: danno emergente e lucro cessante; non patrimoniale: biologico, morale, vita di relazione, ecc…) relativo ad infortuni sul lavoro e malattie professionali, vertenze che spesso consentono di ottenere risarcimenti economici di elevata entità.

Lo studio si occupa, altresì, della tutela dei casi di esposizione all’amianto, anche non collegati all’attività lavorativa, e dei casi di mobbing.

L’esperienza acquisita nel settore seguendo centinaia di casi consente, sin dal primo approccio, uno studio mirato con l’indicazione della sostenibilità della posizione e, previa valutazione specialistica medico-legale e/o tecnica, dell’eventuale entità del risarcimento.